Bergamo Orio al Serio: Il gioiello nascosto dell’aviazione italiana

L’aeroporto di Bergamo Orio al Serio, noto anche come “Aeroporto Internazionale Il Caravaggio” (ufficiale) e “Milan Bergamo Airport” (commerciale), è il principale scalo di Bergamo, capoluogo lombardo situato a 50 km dal centro di Milano. Situato nel comune di Orio al Serio, fa parte del sistema aeroportuale milanese insieme a Milano Malpensa e Milano Linate, essendo il secondo in Italia dopo quello romano.

Lo scalo è il terzo in Italia per numero di passeggeri e è principalmente utilizzato dalle compagnie aeree low-cost, con la presenza dell’hangar della Ryanair, una delle principali compagnie aeree a basso costo con sede a Dublino.

Fondato nel 1937 per scopi militari, nel 1970 è diventato aeroporto civile e ha visto il suo primo volo diretto a Roma Ciampino nel 1972. Con l’ingresso della Ryanair nel 2003, l’aeroporto ha conosciuto una crescita esponenziale, diventando uno degli scali italiani di riferimento per i voli low-cost.

Nel corso degli anni, l’aeroporto di Bergamo Orio al Serio ha gestito parte del traffico aereo programmato a Milano Linate durante i lavori di rifacimento della pista di quest’ultimo, confermandosi come uno degli aeroporti leader in Italia.

La storia dell’aviazione bergamasca risale al Novecento, con l’inaugurazione del primo campo di volo nel 1911 a Osio Sotto. Nel corso degli anni, l’importanza dell’aviazione locale è cresciuta, con figure come Antonio Locatelli che hanno contribuito al suo sviluppo.

Negli anni ’30, nonostante il periodo fascista e la Seconda Guerra Mondiale, furono realizzate nuove piste di volo a Orio al Serio, diventate parte di un aeroporto militare. Solo negli anni ’70 l’aeroporto fu riconvertito a scalo civile, grazie all’impegno di diverse figure locali e dell’imprenditore Carlo Pesenti.

Oggi, l’aeroporto di Bergamo Orio al Serio continua a crescere, contribuendo in modo significativo al turismo locale e offrendo nuove prospettive di sviluppo. Proposte come la realizzazione di una passerella verso il centro commerciale Oriocenter e un collegamento diretto con la Città Alta di Bergamo dimostrano l’attenzione verso l’espansione e l’ottimizzazione dell’esperienza dei passeggeri.

Infine, l’iniziativa di esporre opere d’arte nel terminal partenze dell’aeroporto evidenzia l’importanza della cultura come strumento di comunicazione e promozione del territorio. Opere di artisti come Giacomo Manzù e Fernando Botero arricchiscono l’esperienza dei viaggiatori, offrendo un assaggio della ricca tradizione artistica della regione.

Se vuoi scoprire questo e altri segreti della Lombardia, seguici sulle nostre pagine! Ogni settimana organizziamo moltissimi eventi alla scoperta dei gioielli nascosti di questa regione! Scopri di più al seguente link: https://lombardiasegreta.com/eventi/



X