Personaggi famosi di Lodi

5 personaggi famosi nati a Lodi

Lungo il corso dei secoli Lodi ha conosciuto varie personalità importanti, tra tutte ecco 5 dei personaggi più famosi lodigiani.

Lodi. Tutti i fuoriporta che vuoi, poco fuori Milano YesMilano

Franchino Gaffurio (1415-1522)

Gaffurio Franchino |

Nato a Lodi nel 1415 fu un teorico musicale e compositore, ma anche cantore e maestro presso la corte di Ludovico il Moro.

Avviato fin dall’infanzia alla carriera ecclesiastica nel convento benedettino di San Pietro, fin da bambini dimostrò una buona attitudine per la musica. Iniziò ad insegnare inizialmente a Mantova, poi Venezia e successivamente fu chiamato a Genova. Soggiornò anche a Napoli dove pubblicò la sua prima opera di rilievo Theoricum opus musicae disciplinae.

Dopo Napoli ritornò a Lodi dove scrisse Practica musicae, un’opera che influenzò il canto polifonico nel Rinascimento.

Nel 1483 ricoprì l’incarico di maestro della cappella presso la Basilica di Santa Maria Maggiore e l’anno successivo lo nominarono magister della Cappella Musicale del Duomo di Milano, rimase a Milano per quarant’anni, fino alla morte.

Garrufio incarnava l’ideale umanistico dello studioso dedito a diverse arti, suoi contributi più influenti e celebri rimangono però i trattati Theorica musicae e Practica musicae.

 

Agostino Bassi (1773-1856)

Le nuove lettere di Agostino Bassi nell'archivio della Società operaia - Cultura, Lodi

Nacque nel 1773 a Mairago, un paese nei pressi di Lodi, fu uno scienziato, naturalista, botanico e un pioniere della moderna batteriologia. Si laureò in giurisprudenza seguendo il volere del padre ma poi, per tutta la vita coltivò la sua vera passione, dedicandosi a medicina, biologia e patologia animale e vegetale.

Nel 1802 viene chiamato e entra a far parte della delegazione del Dipartimento del dell’Adda.

Più tardi, nel 1807 iniziò le sue ricerche sul calcino, malattia del baco da seta, che durarono 25 anni. Mentre nel 1835 dimostrò che tale patologia è causata da un parassita microscopico che si trasmette per contatto e tramite cibo infetto. Partendo da questa scoperta teorizzò che   il suo scritto che tutte le patologie contagiose animali e vegetali sono causate da parassiti, come spiegò nel suo scritto dal titolo Del contagio in generale.

 

Paolo Gorini (1813-1881)

Paolo Gorini - Wikipedia

Nato nel 1813 a Pavia, fu un matematico e scienziato Italia. Gorini è noto soprattutto come preparatore di cadaveri e parti anatomiche secondo un procedimento segreto da lui stesso inventato e sperimentato.

Arrivò a Lodi per insegnare fisica nel 1834. Le sue scoperte sulla conservazione delle sostanze furono molto importanti in Italia e all’estero, in quel momento storico la medicina e la scienza in genere progredirono molto, anche grazie all’impulso del Positivismo. Gorini si soffermò molto sul metodo della pietrificazione, un metodo di conservazione.

Nel 1876 perfezionò il suo progetto del forno crematorio detto Crematorio lodigiano (o goriniano) che venne realizzato l’anno seguente a Lodi e successivamente nel cimitero di Milano e in quello di Londra.

Nella città di Lodi è stato eretto un monumento in suo onore.

 

Giuseppina Strepponi (1815-1897)

Strepponi, Giuseppina | BiblioLMC

Nacque a Lodi nel 1815 Giuseppina Strepponi (nata all’anagrafe con il nome di Clelia Maria Josepha Strepponi. È stato un soprano italiano, fu anche la seconda moglie di Giuseppe Verdi dopo che per molti anni curò i suoi affari.

Giuseppina veniva da una famiglia di musicisti, fu il padre a darle le sue prime lezioni di musica. Alla morte del padre si dedicò  al canto come soprano e pianoforte al Conservatorio di Milano. Nel 1834 ottenne il primo premio per il belcanto.

Negli anni successivi cantò sia in Italia Settentrionale sia in Austria. Il suo primo successo lo ottenne nel 1835 al Teatro Grande di Trieste in Matilde di Shabran di Gioachino Rossini.

Successivamente, attorno al 1844, iniziò ad avere problemi vocali dovuti al continuo sforzo per il lavoro di cantante, la sua voce non si riprese più e dovette terminare la sua carriera.

 

Francesca Cabrini (1850-1917)

Francesca Saverio Cabrini - Wikipedia

Nata nel 1850 a Sant’Angelo lodigiano, beata e patrona degli immigrati fu una missionaria ed educatrice italiana naturalizzata statunitense e fondò la Congregazione delle Missionarie del Sacro Cuore di Gesù.

Si diplomò come maestra delle scuole elementari, nel 1874 prese i voti e successivamente fondò la Congregazione delle Missionarie del Sacro Cuore di Gesù a Codogno.

Nel 1889 raggiunse gli Stati Uniti per prestare assistenza agli immigrati italiani. Operò in altri 7 paesi costruendo asili, scuole, convitti per studentesse, orfanotrofi, case di riposo per laiche e religiose ed ospedali. Nel 1909 riuscì ad ottenere la cittadinanza americana.

Le missionarie della sua congregazione si occupavano di fornire assistenza agli immigrati, insegnando loro la lingua e aiutandoli negli altri aspetti della vita.

Francesca Cabrini morì a Chicago nel 1917. Nel 1938 fu proclamata beata e nel 1950 patrona degli immigrati.

 

 

Vuoi scoprire questi ed altri segreti sulla Lombardia?  Segui i nostri eventi: tantissime visite guidate condotte da guide esperte ed appassionate che vi racconteranno la storia, i segreti e la bellezza della Lombardia!

 



X